Brucia le tue navi!

2.jpg

Non vorrei essere blasfemo ma ciò che auguro di cuore a tutti voi in questa Quaresima è di seguire l’esempio di Carla Bruni! No, non ho sbattuto la testa: avete capito bene! Quello che intendo dire è che, come nella nota pubblicità la top model italo-francese dà letteralmente fuoco alla sua vecchia limousine, così anche noi in questo santo periodo che precede la Pasqua dobbiamo liberarci del nostro ingombrante passato.
Cos’ è, infatti, la Quaresima se non il tempo in cui finalmente decidiamo (dal latino de+caedo, “taglio via” ) di staccarci dal peccato per incamminarci leggeri verso una nuova vita? Il senso del digiuno per 40 giorni non è forse quello di svuotare la nostra mente e il nostro cuore da tutte le “minchiate” che questo mondo ci ha finora propinato? E’ proprio vero: “L’ uomo non vive di solo pane”!

Spesso cambiare fa paura, lo so bene, ma è inevitabile se vogliamo evolvere.
Einstein diceva: ”Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”.
Da dove iniziare, allora?
Iniziamo a liberarci delle nostre abitudini! Fateci caso: la maggior parte di noi tende a vivere giornate che sono l’esatta copia l’una dell’altra. Le nostre abitudini ci danno sicurezza ma allo stesso tempo ci soffocano fino a farci morire spiritualmente. Incominciamo, invece, a mettere “vino nuovo in otri nuovi”, come diceva Gesù: ovvero, impariamo a pensare con la nostra testa, ad andare contro corrente, ad esplorare nuove possibilità, a sviluppare nuovi schemi di pensiero! “Think different”, insomma! Da quel poco che ho capito della mente umana ne ho tratto un’ unica conclusione: ognuno di noi è un genio, ognuno di noi ha dei talenti unici ed irripetibili e il più grande peccato che possiamo fare è quello di non farli fruttare, di lasciarli atrofizzare. Cercherò di essere più chiaro raccontandovi una vecchia storia…
C’ era una volta un antico condottiero che attaccò con la sua flotta un’ isola nemica, con l’ obiettivo di espugnare una grande fortezza posizionata su una rocca molto minacciosa. Dopo essere scesi a terra, durante i preparativi per l’ attacco, si accorse che i suoi uomini avevano posizionato le navi con grande cura, così da poter salpare facilmente in caso di disfatta. Improvvisamente, tra lo stupore generale, diede ordine di dare fuoco alle navi, eliminando così la possibilità di sfuggire: o si vinceva o si moriva su quell’ isola. La storia racconta che quella battaglia fu vinta…
Anche in questa storia, dunque, il fuoco è il vero protagonista. Il fuoco brucia ciò che è inutile. Il fuoco ci disfa di ciò che ci appesantisce: non a caso il termine “purificare” deriva dal greco “pyr”, che vuol dire proprio “fuoco”.
Quando noi bruciamo le nostre “navi” ( ovvero le nostre paure, le nostre auto-suggestioni, le nostre vecchie abitudini ) e decidiamo che non vogliamo più tornare indietro, allora scateniamo le forze divine che risiedono incatenate in ognuno di noi.
Voglio riportarvi ancora un altro esempio, questa volta suggeritomi dal regno animale…
L’aquila vive gagliardamente per 30 anni, ma a quell’età si trova ad un bivio: o decide di lasciarsi morire (il 33% degli esemplari lo fa) o si ritira sulla cima di una montagna e si sottopone, senza alcun supporto medico, ad una cura straziante per rivitalizzare il becco, gli artigli e le penne, ormai logorate. La cura è drastica e richiede applicazione stoica, ma il risultato è garantito: l’aquila deve sbattere il becco contro la roccia fino a distruggerlo, poi aspetta che in 40 giorni si ricostruisca più forte di prima. Con gli artigli e con le penne si comporta allo stesso modo e in 150 giorni recupera il suo vigore ed è di nuovo pronta a sfidare il mondo.
Diciamo la verità: non siamo anche noi come un’aquila di 30 anni che deve rigenerarsi?
Ogni crescita nasce da una ferita iniziale, insomma.
L’unico segreto per arrivare a Pasqua rinnovati è, dunque, cambiare vita. Le persone che fanno le cose che hanno sempre fatto, ottengono i risultati che hanno sempre ottenuto: questo è il nocciolo del problema.
Beh, che dire più? Carla Bruni ed io vi salutiamo e vi ricordiamo che è sempre meglio dar fuoco al nostro “vecchio Io” che ai cumuli di munnezza

“Non è la più forte delle specie
che sopravvive, né la più intelligente,
ma quella più reattiva ai cambiamenti.”

(Darwin)

9 risposte a Brucia le tue navi!

  1. FratelliCapone scrive:

    Se non vi piace lo stile di scrittura del post i moderatori possono modificarlo…

  2. tigerangel scrive:

    Ho provato a seguire il consiglio dell’aquila ma a voja di dare capate nel muro…m’è venuto solo mal e cap…ho provato pure a darmi fuoco per purificare il mio io ma mi si stutava il cerino…cmq a parte le cojonates varie le parole:

    “Ognuno di noi ha dei talenti unici ed irripetibili e il più grande peccato che possiamo fare è quello di non farli fruttare, di lasciarli atrofizzare.”

    Dissi na cosa simile proprio l’altra sera ad un mio carissimo amico…ma se murev e famm e nun me cacà proprie😉

    Cmq da quanto ho Capito Gesù se nchiurchiav malament proprie se facev proprie comm a sfravecatur…semp iss e o vin…io me c’ho vec a Pietr ca fa: “Giuà c’ho vuò luà o fiasc a nanz a kist ca aropp s’abbia a fa i ngripp iss e u Uall i 30 renar…a Lazzr ca nun ce s’aizz ecc ecc”

  3. pisola scrive:

    ahahahah!!!HO CAPITO!!!allora per eliminare le vecchie catteive abitudini brucio tutti i libri!!!:D perkè è lo studio che mi fa ripetere monotonamente le mie giornate…:mrgreen:
    cmq in linea generale sono d’accordo! sia con Einstein che con Darwin , Gesù e Tom😀 !! e poi dicono che Paris Hilton è cretina…:meglio cambiare no???😆
    ps.Anke se io preferisco la versione della Littizzetto!:mrgreen:
    @tigerangel
    è proprio per questo che dobbiamo seguire Gesù…è uno bbuono!!😆

  4. FratelliCapone scrive:

    Ciao ragazzi! sono contento che vi sia piaciuto il mio ultimo interventoe sono fiero di aver spezzato l’omertoso silenzio che da un pò di giorni regnava su queto blog. Davvero questo periodo ci serva per diventare sempre più santi.
    Un giorno dovremo rendere conto a Lui (‘o Mast) di come abbiamo usato il nostro tempo su questa terra; perciò forza: al lavoro nella vigna del Signore!!!
    @Pisola
    Hai ragione:Paris Hilton è la mia filosofa preferita dopo Socrate , Nietzsche e Giuann ‘o chianchiere.
    @Tigerangel
    Caro, perdonami se l’altra sera a telefono non ho prestato tanto ascolto alle tue sagge parole ma, come tu ben sai, l’uomo non vive di solo pane …e infatti mia mamma aveva accattat ‘e pizze. La faccia mia sotto i piedi tuoi cmq. Puoi anche zomparmicivisisi sopra.
    Slurp!l

  5. Chrono81 scrive:

    Sono passato per il porto di Napoli e ho bruciato uno yacht dal valore di diversi milioni di euro gridando “brucia la tua nave! Liberiamoci dai beni effimeri!”… il proprietario invece di ringraziarmi m’ha abbuffat e mazzat😕

  6. pisola scrive:

    @Chrono81
    😆 amore sei popo ketino😆

  7. […] Original post by Power […]

  8. Very shortly this web site will be famous amid all blogging viewers, due
    to it’s fastidious posts

  9. Darrick Ferrara scrive:

    また、CANopenではゲートウェイが規格化されていない場合でも、CANopenとほかのプロトコルのゲートウェイ機能を搭載した通信チップや、ゲートウェイ機能を持ったデバイスが使える場合もありますので、柔軟なシステム構築が可能ですこれらの手段を検討してもシステム要件を満たす十分な機器がそろわない場合には、デバイスを新規開発する必要が生じます(デバイス開発については後述します)市販デバイスの場合は、デバイスメーカーからEDSファイルを無料で入手できます。 ugg 通販 正規品

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: