Le opere d’arte di Pisola

Cari amici patati,

voglio inaugurare con questo post un angolo dedicato all’arte patata, cogliendo l’occasione per farvi scoprire un lato della mia dolce metà (Pisola) che nessuno di voi conosce.

Dovete sapere infatti che la mia patata ha l’arte nel sangue ma non mostra mai i suoi dipinti in quanto per lei la pittura è simbolo d’introspezione e di profonda riflessione.
Fino ad ora ha realizzato due opere molto interessanti e qui di seguito vi propongo la prima:

Notiamo la sinuosità delle linee che si avviluppano sulla tela evocando delicate apparizioni d’un mondo favolistico e proponendo figure oniriche di trasparente bellezza sfumate su un fondo caldo e dorato. Ora osserviamo attentamente insieme questo maestoso cammello avvolto da candidi ma allo stesso tempo variopinti raggi di sole e concentriamoci infine sui suoi grandi occhi, desiderosi di intrigo e di amore.

Per ora questo è tutto…alla prossima!

Annunci

5 Responses to Le opere d’arte di Pisola

  1. RedegliSpocchi ha detto:

    Ho visto cose che voi umani…
    a dire il vero ne esistono anche altri di suoi poco conosciuti dipinti, se non sono stati trafugati nel frattempo, allestiamo una galleria d’arte Patacontemporanea.

  2. pisola ha detto:

    Amò ti sei scordato di sottolineare ke il dipinto “Capolavoro”h aanke 1morale tra l’altro indicata sull’apice del foglio,e dice:”occio,cammello sputa!”ahahahahhah!!!! 😀

  3. tigerangel ha detto:

    Così come Picasso aveva il suo periodo blu questo è un kiaro esempio del periodo nero dell’artista che richiama molto da vicino le forme e i colori del periodo post impressionista,pre-cubista, ma soprattutto pre-mestruale..Il paesaggio suggestivo evoca il dramma interiore della pittrice..combattuta..tra l’avere un cervello e l’incapacità di utilizzarlo..Infine il genio artistico raggiunge il culmine nella frase:”Occio,Cammello Sputa”..ke induce il pubblico a interrogarsi sul Significato intrinseco e profondo celato in essa.
    P.S:Però u cammell ten a faccia simpatica..è patato…
    P.P.S:Un Sentito Plauso anche al Recensore di questa opera d’arte, il quale mostra tutta la sua bravura allorchè conia l’espressione:”i suoi grandi okki sono desiderosi di intrigo e d’amore”!(Da oggi questa frase nel vocabolario patato sostituirà il concetto di essere “à Rot”)

  4. pisola ha detto:

    aaaaaa sozzo!nn capici niente!quella è1opera d’arte di inestimabile valore artisco,economicoe interiore!cmq il ciclo già mi era passato…semmai quellopre-ciclo ve lo mostrop in1altra sessione. 😛
    ps.e poi certo ke è patato,l’ho fatto io!!! 😀

  5. lilu110 ha detto:

    Brava ciccia non sapevo di questa tua dote nascosta.
    Cmq il dipinto in questo momento mi fa venire in mente il calore e la sudata che stasera abbiamo fatto in palestra.
    “Guardate cosa si deve fare per essere belle patate”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: